Norman Reedus conferma che Death Stranding non sarà la sua ultima collaborazione con il papà di Metal Gear Solid

Norman Reedus ha confermato in un’intervista con Wired che sono già in trattative con Hideo Kojima per il loro prossimo progetto, dopo il rilascio nellanno appena trascorso di Death Stranding.

Rispondendo ad una domanda riguardo come fosse finito a dare il volto al protagonista di Death Stranding, titolo di debutto di Kojima Productions, Reedus afferma “Abbiamo fatto Death Stranding, che è stato qualcosa di grosso” prima di farsi scappare che lui e Kojima sono attualmente “in trattativa per altra roba”. E’ possibile ascoltare questa affermazione al minuto 4:55 del video qua sotto.

Reedus accenna anche ad un possibile DLC di Death Stranding, al minuto 8:55 circa, dicendo “sto parlando con Hideo per fare qualcos’altro riguardo Death Stranding magari”, anche se il gioco è stato rilasciato lo scorso anno.

Questo potrebbe ovviamente riferirsi anche a del contenuto per la versione PC di Death Stranding che sta per arrivare. Inoltre potrebbero semplicemente trattarsi di simpatiche scenette al solo scopo di pubblicizzare ulteriormente il gioco, ma è inevitabile che le parole di Reedus diano spazio a supposizioni e lascino correre l’immaginazione.

Poi ovviamente girano ancora numerosi romours riguardo Silent Hills, gioco per il quale Reedus era inizialmente stato preso, prima di tutta quella strana situazione che si è creata tra Kojima e Konami. Per cui c’è anche la, seppur remota, possibilità che quel progetto scartato diventi realtà.

Death Stranding è attualmente disponibile per PlayStation 4. Si attende l’uscita su PC entro l’estate 2020.

Disegno by Ir0kami, visita il suo profilo instagram
Disegno by Ir0kami, visita il suo profilo instagram