Ecco a voi il mega recap della conferenza Sony del 18 Marzo 2020, scopriamo insieme tutte le novità su Ps5 che sono state annunciate durante l’evento

Come sappiamo, ieri, Mercoledì 18 Marzo, c’è stata la video-conferenza Sony. In questo articolo cercherò di tirare le somme su tutte le informazioni trapelate dalla diretta e fare un riassunto su tutto quello che effettivamente sappiamo sulla nuova console.

Iniziamo quindi parlando di Sony che nella sua conferenza di ieri ci ha mostrato alcune specifiche tecniche di PS5. Partiamo col dire che la PS5 non è stata mostrata e la conferenza ha approfondito molto alcuni aspetti tecnici della nuova console, rivelandosi di fatto, un evento incentrato esclusivamente sullo snocciolare alcuni dati di varie componenti che troveremo nella nuova console.

conferenza sony

Mark Cerny, lead system architect di PS4 e PS5,  ci ha parlato tantissimo del nuovo SSD di Playstation 5, la cosa d’altronde non è affatto scontata come potrebbe sembrare, infatti il nuovo SSD sarà qualcosa di esclusivo secondo Mark, il team Sony ha lavorato moltissimo su questo componente e a quanto pare si tratta davvero di qualcosa di innovativo, parliamo di 5.5 GB per PS5 (9 GB per dati compressi) contro 2.4 GB/4.8 GB. ( si parla di circa il doppio della velocita di Xbox Serie X ).

Cerny ha continuato annunciando la fine dell’era dei caricamenti infiniti o nascosti. Come molti di voi sanno troppi titoli hanno tempi di caricamento ancora decisamente lunghi su console, altri ancora usano trucchetti per non dare la sensazione di attesa al giocatore, lunghi corridoi, porte, ecc.. Tutti trucchetti per inserire dei caricamenti “nascosti”. Ebbene anche in virtù del nuovo ssd, la direzione verso cui Sony sta puntando è quella di eliminare completamente i tempi di attesa, sfociando in gameplay più veloci e fruibili e che non rischiano di spezzare il ritmo di gioco.

Si è parlato anche del supporto di HDD, SSD e SSD nvmi esterni su PS5, in modo da dare la possibilità ai giocatori di poter avviare anche giochi retrocompatibili direttamente da una piattaforma esterna all’ssd principale della console, rinunciando però, ovviamente, alle specifiche di cui abbiamo parlato sopra.

Come sapevamo già anche la tecnologia di Ray Tracing sarà disponibile. Per chi non sapesse il significato del termine volendo riassumerlo in poche parole si tratta di una tecnologia grafica in grado di gestire in modo più realistico la luce, farla riflettere sulle superfici e farla muovere, in pratica si tratta di un simulatore della luce del mondo reale.

conferenza sony

Sony ha parlato anche della Tecnologia Tempest, studiata ed utilizzata per la gestione dell’audio 3d. Tempest permetterà di gestire l’audio in maniera innovativa e Cerny ha fatto un esempio sulla pioggia, che avrà un suono diverso in base alla superficie su cui cadrà. Renderà anche molto più semplice individuare la posizione di un nemico in base al rumore dei suoi passi.

Si è parlato anche di retrocompatibilità, tema che però non è stato approfondito più di tanto, Mark ha semplicemente dichiarato che la maggior parte dei giochi PS4 saranno completamente compatibili e che al momento attuale sono già stati testati con esito positivo più di 100 titoli. Affermando inoltre che molti di questi avranno anche migliorie tecniche varie, supporto al ray tracing ecc. Non è stata però proferita parola sulla compatibilità della console con titoli PS3, PS2 e PS1.

conferenza sony

Arrivati a questo punto un pò tutti vi starete facendo la fatidica domanda: ma le specifiche ?

Ebbene verso la fine della conferenza Sony ha finalmente tirato fuori la sua lista di componenti, andiamo ad analizzarli:

CPU: x86-64-AMD Ryzen “Zen 2” – 8 Core/16 Threads a frequenza variabile fino a 3.5 Ghz;
GPUAMD Radeon RDNA 2-based graphics engine con Tracing Acceleration e frequenza variabile fino a 2.23 GHz (10.3 TFLOPS);
Memoria di sistema: 16 GB GDDR6 – 448GB/s Bandwidth;
Drive: SSD da 825GB con Read Bandwidth 5.5GB/s;
Supporto: Dischi Ultra HD Blu-ray fino a 100GB;
Video Out: Supporto a schermi 4K – 120Hz, 8K, VRR;
Audio: “Tempest” 3D AudioTech.

Soffermiamoci sul cuore di PS5, la CPU, un’ AMD Zen 2 a 8 Core, con una frequenza massima di 3.5 Ghz e la GPU basato su architettura custom AMD RDNA 2 da 36 unità, meno di quelle Xbox Series X ma con una frequenza operativa maggiore a 2.23 Ghz. Per quanto riguarda la ram avremo a disposizione 16 GB GDDR6/256-bit, con una potenza di calcolo che si assesta sui 10.28 Teraflops, contro i 12 di Xbox Series X. Ovviamente tutti questi numeri non significano niente per il momento e potremo dare un parere obbiettivo solo vedendo la macchina all’opera.

conferenza sony

Infine per quanto riguarda prezzo e data di uscita non ci è ancora dato sapere nulla, Mark nella conferenza a ripetuto più volte che la console arrivare entro fine dell’anno, ma ci vorrà ancora qualche mese prima di sapere una data effettiva.

Disegno by Ir0kami, visita il suo profilo instagram
Disegno by Ir0kami, visita il suo profilo instagram