Ecco cosa sta facendo Infinity Ward per ripulire Modern Warfare e Warzone dai cheaters

Infinity Ward si sta impegnando molto per assicurarsi di ripulire Call of Duty: Modern Warfare e Warzone dai cheaters. Per fare ciò, con l’ultimo aggiornamento rilasciato, il matchmaking raggrupperà i cheaters, dando loro modo di combattere ad armi pari e di non infastidire i giocatori.

D’ora in poi ogni giocatore che segnalerà un potenziale cheater  riceverà una notifica in game per fargli sapere se il sospettato sarà effettivamente stato bannato. Inoltre Infinity Ward ha rilasciato diversi aggiornamenti aggiuntivi dedicati alla sicurezza, mentre, come detto sopra, il matchmaking è stato modificato in modo da mettere un potenziale cheater in partita con altri di loro. Lo sviluppatore sta anche mettendo a disposizione dei loro team di sicurezza molte risorse, per aiutarli a liberare entrambi i giochi dai cheaters.

Infinity Ward ha anche dichiarato che presto verrà aggiunta la funzione in game “segnala un giocatore” già dalla killcam e dalla modalità spettatore.

Abbiamo già parlato di questa situazione all’interno dell’articolo, che vi invito a leggere, in cui discutiamo di un numero di ban permanenti superiore ai 70.000, e questo include solo i ban avvenuti su Warzone.

Insomma, la situazione non è delle migliore, ma possiamo vedere con piacere che lo storico sviluppatore di Call of Duty ce la sta mettendo tutta per mettere fine a questo sgradevole comportamento che affligge da sempre il gaming online, il cheating.

Call of Duty: Modern Warfare e Warzone sono disponibili adesso per PlayStation 4, Xbox One e PC.

Disegno by Ir0kami, visita il suo profilo instagram
Disegno by Ir0kami, visita il suo profilo instagram