Dalle recenti dichiarazioni di Tucker, Bleeding Edge è nato come MOBA.

Con la beta di Bleeding Edge (ne abbiamo parlato in questo articolo) che inizierà tra pochi giorni, Ninja Theory ha pubblicato una serie di video per sviluppatori. In questo diario di debutto, il product manager Fran Mead e il direttore creativo Rahn Tucker hanno discusso di una varietà di argomenti relativi al combattimento a squadre.

Sebbene Overwatch sia spesso usato come il confronto più simile a Bleeding Edge, Tucker ha rivelato che le radici del progetto sono in realtà nei MOBA. “Overwatch è un grande gioco, adoriamo giocarci”, ha detto, “ma Bleeding Edge ha avuto le sue radici più come una MOBA”. Tucker raffigura Bleeding Edge come un gioco con torri, servi e corsie; ma, durante lo sviluppo, ha ricevuto alcuni cambiamenti portandolo a diventare il gioco sfacciato, in terza persona e da mischia che conosciamo oggi.

Il video prende in giro anche alcune delle modifiche che i giocatori possono eseguire sui personaggi scelti per adattarsi al loro stile di gioco, come danni, azione furtiva e cure. Quando si tratta di personalizzazione, i giocatori probabilmente si aspettano microtransazioni, ma Tucker ha assicurato che per adesso non ce ne saranno. Ha concluso dicendo che non aggiungeranno mai nulla al gioco che interromperà l’equilibrio competitivo o che lo farà diventare pay-to-win.

Disegno by Ir0kami, visita il suo profilo instagram
Disegno by Ir0kami, visita il suo profilo instagram